AVVISI & OPPORTUNITA'

Dal 25 maggio 2018 in vigore il nuovo regolamento UE per la protezione dei dati personali

pubblicato 15 mag 2018, 01:15 da Presidenza ForestAbruzzo

Il 25 maggio 2018 troverà piena applicazione il Regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali n. 2016/679, conosciuto anche con l’acronimo inglese GDPR (General Data Protection Regulation).

Il Regolamento, direttamente applicabile in tutti paesi europei, abroga la previgente normativa privacy europea contenuta nella Direttiva95/46/CE, da cui ha avuto origine anche il nostro Codice della Privacy (D.lgs. 196/2003).

Il provvedimento è scaricabile su molti siti web, tra cui quello del Garante della Privacy italiano: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/regolamentoue

Le nuove norme riguardano tutte quelle realtà che in qualsiasi modo trattano dati personali delle persone fisiche.

Nel Regolamento si ribadiscono i cosiddetti fondamenti di liceità del trattamento dei dati, confermando che ogni trattamento deve avere un’idonea base giuridica quale: il consenso, l’adempimento di obblighi contrattuali, gli interessi vitali della persona interessata o di terzi, gli obblighi di legge cui è soggetto il titolare, l’interesse pubblico o esercizio di pubblici poteri, l’interesse legittimo prevalente del titolare o di terzi cui i dati vengono comunicati.

In estrema sintesi, con tale novella normativa, si passa:
- da un modello di trattamento autorizzatorio: in passato era sufficiente il rispetto delle misure di sicurezza di cui all’Allegato B del Codice della Privacy;

- a un regime basato sulla responsabilizzazione del singolo Titolare: ciascun Titolare deve dimostrare di aver adottato le misure giuridiche, organizzative e tecniche, adeguate per la protezione dei dati personali trattati. E’ compito di ciascun Titolare effettuare un esame dei rischi derivanti dai trattamenti di dati effettuati e approntare le misure per contrastarli.

Da quanto emerge da una prima analisi della norma, ciascuna delle realtà associative/consortili deve effettuare una auto valutazione dell’impatto del rischio: di perdite di dati, di accesso abusivo alle proprie banche dati e, in generale, prevenire la violazione dei dati personali.

Un esempio concreto di trattamento di dati personali (talvolta anche sensibili), è quello dei dipendenti che ciascun datore di lavoro effettua nell’esercizio della propria attività.

Villavallelonga: nuova autorizzazione regionale alla concessione di utenza al CF Le Valli dell'Orso

pubblicato 13 apr 2018, 01:29 da Presidenza ForestAbruzzo   [ aggiornato in data 13 apr 2018, 03:12 ]

Con Determina regionale dpd028/115 del 11 aprile 2018 la Regione Abruzzo ha autorizzato la concessione di utenza di terre civiche settore boschivo di cui alla deliberazione di Giunta Comunale n. 23 del 05.03.2018 del Comune di Villavallelonga (AQ) a favore del Consorzio Forestale Le Valli dell'Orso.

Il Consorzio quindi può riprendere le ordinarie attività di gestione forestale in applicazione del Piano di Gestione ed Assestamento forestale inviato alla Regione il 31.12.2009 e purtroppo ancora in istruttoria presso la stessa Regione Abruzzo, ma comunque applicabile in quanto adottato dall’Ente proprietario.

"Siamo particolarmente soddisfatti della soluzione di questo problema - ha dichiarato il Leonardo Lippa, sindaco del Comune di Villavallelonga e presidente del Consorzio Forestale Le Valli dell'Orso - che ci permette di riprendere le ordinarie attività consortili. Nell'immediato futuro c'è la presentazione alla Regione della richiesta di una autorizzazione per un taglio colturale ad uso commerciale e la partecipazione ai futuri bandi del PSR, soprattutto per il miglioramento della viabilità forestale, nel solco degli interventi già realizzati nella scorsa programmazione."

In allegato la Determina regionale.

Rocca Pia: nuova autorizzazione regionale alla concessione di utenza al CF Alto Sangro

pubblicato 13 apr 2018, 01:19 da Presidenza ForestAbruzzo

Con Determina regionale dpd028/114 del 11 aprile 2018 la Regione Abruzzo ha autorizzato la concessione di utenza di terre civiche settore boschivo di cui alla deliberazione di Giunta Comunale n. 15 del 27.02.2018 del Comune di Rocca Pia (AQ) a favore del Consorzio Forestale Alto Sangro.

Il Consorzio quindi può riprendere le ordinarie attività di gestione forestale in applicazione del Piano di Gestione ed Assestamento forestale approvato con Delibera del Consiglio Comunale n° 4 del 16.03.2005 e purtroppo ancora in istruttoria presso la Regione Abruzzo, ma comunque applicabile in quanto adottato dall’Ente proprietario.

"Siamo particolarmente soddisfatti della soluzione di questo problema - ha dichiarato il Dott. For. Giuseppe Amatangelo, assessore del Comune di Rocca Pia e presidente del Consorzio Forestale Alto Sangro - che ci permette di riprendere le ordinarie attività consortili. Nell'immediato futuro c'è la riproposizione alla Regione della richiesta di autorizzazione per il taglio della Particella Assestamentale n° 4, bloccata proprio per mancanza di di questa autorizzazione, e la partecipazione ai futuri bandi del PSR, nel solco degli interventi già realizzati nella scorsa programmazione."

In allegato la Determina regionale.

CF Gran Sasso Orientale: rinnovate le cariche sociali

pubblicato 10 apr 2018, 02:28 da Presidenza ForestAbruzzo   [ aggiornato in data 10 apr 2018, 02:31 ]

Nella assemblea dei soci del 6 aprile 2018 sono state rinnovate le cariche sociali del Consorzio Forestale Gran Sasso.

Nuovo presidente è stata eletta la Dott. Chiara Piersante. Consigliere è Alessio Talucci.

"L'attività consortile, ora rallentata, - dichiara il neo presidente Piersante - potrà ritrovare slancio con l'avvio delle attività del GAL Terre Pecaresi, con cui il Consorzio ha avuto una profiqua collaborazione nella scorsa programmazione.
Ciò, ovviamente, senza escludere le eventuali possibilità offerte dalle misure forestali del PSR.
Per ora, invece, pensiamo di escludere attività di tipo privatistico quali usi civici e tagli commerciali in considerazione del mancato rinnovo delle autorizzazioni regionali previste."
Il Consiglio di Amministrazione provvederà anche ad una ristrutturazione della compagine sociale.

Spostamento assemblea Consorzio Forestale Gran Sasso Orientale

pubblicato 23 mar 2018, 04:57 da Presidenza ForestAbruzzo

Facendo seguito alla richiesta di alcuni soci interessati, ma impossibilitati a partecipare alla Assemblea del Consorzio Forestale Gran Sasso Orientale convocata per il 23 marzo, la stessa è stata riconvocata per
VENERDI’ 6 aprile 2018 alle ore 12,00
sempre presso la sede sociale (Municipio di Farindola) e per discutere e deliberare sul medesimo O.d.G.

Convocata l'Assemblea dei soci del CF Gran Sasso orientale

pubblicato 21 mar 2018, 10:35 da Presidenza ForestAbruzzo   [ aggiornato in data 21 mar 2018, 10:37 ]

Prot. 1-18 - Farindola, 16 marzo 2018

OGGETTO: CONVOCAZIONE ASSEMBLEA

Spett.li SOCI
Comune di Farindola
Solidarietà e Ambiente Soc. Agr. Coop.
C.I.E.F.I.ZO.M. Soc. Coop.
I.R.M.F. Soc. Coop.
Comunità Montana Vestina
Comune di Villa Celiera
Comune di Carpineto della Nora
Comune di Brittoli
LORO INDIRIZZI PEC

È convocata l’Assemblea dei soci per
VENERDI’ 23 marzo 2018 alle ore 12,00

presso la sede sociale (Municipio di Farindola)
per discutere e deliberare sul seguente O.d.G.:
1. Situazione del consorzio e prospettive
2. Rinnovo cariche sociali
3. Presa d’atto situazione soci – ammissioni e recessi
4. Varie ed eventuali
Per ogni informazione contattare Gaspar Rino Talucci (Tel. 335 6163056).
Coriali saluti

Antonio Riccitelli - Presidente


Avviso d'Asta - 3° esperimento - Particella Assestamentale 136 Collelongo

pubblicato 7 feb 2018, 09:21 da Presidenza ForestAbruzzo   [ aggiornato in data 8 feb 2018, 01:39 ]

aioCollelongo, lì 7 febbraio 2018

AVVISO D’ASTA

3° esperimento

PER LA VENDITA A CORPO DEL LOTTO BOSCHIVO ASSEGNATO AL TAGLIO NELLA PARTICELLA ASSESTAMENTALE N° 136, IN LOCALITA’ “NAMMERICO” PER UNA MASSA LEGNOSA STIMATA DI CIRCA Q.LI 32.492 (STATO FRESCO) DI LEGNA DA ARDERE, IN TERRITORIO E DI PROPRIETA’ DEL COMUNE DI COLLELONGO (AQ).

SI RENDE NOTO

che il giorno Venerdì 23 febbraio 2018 alle ore 12.00 c/o la Sala Consiliare del Municipio di COLLELONGO (AQ), alla presenza di un pubblico ufficiale, si procederà all'asta ad unico e definitivo incanto per la vendita del lotto boschivo di cui sopra.

 

Importo a base d’asta:

€ 74.731,60 (euro settantaquattrosettecentotrentuno/60 ) a rialzo.

(di cui € 47.438,32 di valore di macchiatico di competenza dell’Ente Proprietario e € 27.293,28 di spese tecniche ed amministrative di competenza del Consorzio. L’eventuale rialzo è di esclusiva competenza dell’Ente Proprietario).

Oltre IVA al 10% sul Valore di Macchiatico e al 22% sulle S.T.A. e spese di contratto, stimate in € 1.000 oltre IVA al 22%.

Oggetto d’asta: Compravendita di lotto boschivo costituito da Ha 18,43 bosco ceduo matricinato misto di latifoglie varie a prevalenza di faggio, radicate nel bosco in località “Nammerico” in agro e di proprietà del Comune di COLLELONGO (AQ) in grado di fornire circa Q.li 32.492 (stato fresco) di legna da ardere.

Ai fini della applicazione del Regolamento UE n° 995 del 20 ottobre 2010, Due Diligence, (“giusta diligenza”) si attesta che il Progetto e il Verbale di Assegno e Stima sono stati redatti dai Dott. For. Lorenzo Mini e Marco Perrino. Il Progetto è stato approvato dall’Ente Proprietario con Deliberazione di G.C. n° 1 del 27.1.2015 ed autorizzato dalla Autorità Forestale con Determinazione n° DPD/025/28 del 19 febbraio 2016.

L’Ente venditore determina qualità e quantità della legna che dovrà essere accettata dagli assegnatari non essendo ammessi reclami per difetti quantitativi o qualitativi.

 

Metodo d’asta e requisiti per l’ammissione

L'asta sarà tenuta col metodo delle offerte segrete da confrontarsi con l’offerta più vantaggiosa per l’Ente.

L’offerta proposta dovrà essere necessariamente a rialzo rispetto al Valore a base d’asta pari ad € 74.731,60 comprensiva di oneri tecnici amministrativi salvo quanto previsto dal presente avviso.

Per essere ammessi all'asta i concorrenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

1.     essere iscritta come Ditta Boschiva, alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura;

2.     essere iscritta nell’elenco delle ditte boschive a fini di attestazione dell’idoneità a condurre utilizzazioni forestali come da certificato rilasciato dalla Autorità forestale del territorio in cui si opera o, in alternativa, essere in possesso della attestazione di qualificazione alla esecuzione di lavori pubblici (art. 2, comma 1, lettera p) del D.P.R. 34/2000 rilasciato da un Organismo di attestazione SOA per la categoria OG13;

3.     di essere in regola con i pagamenti e gli adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi, nonché in tutti gli altri obblighi previsti dalla normativa vigente nei confronti di INPS, INAIL, ecc.;

4.     di non rientrare nei casi di esclusione di cui all’articolo 80 del D.Lgs. 50/2016;

5.     che l’impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta amministrativa, di amministrazione controllata o di concordato preventivo o che non sono in corso procedimenti per dichiarazione di tale situazione;

6.     che il concorrente si è recato sul luogo ove deve eseguirsi l’utilizzazione e che ha preso visione delle condizioni locali, di tutte le circostanze generali e particolari relative all’utilizzazione stessa, nonché del presente capitolato.

7.     aver prestato la cauzione provvisoria in ragione del 20% (venti percento) dell’importo offerto.

 Detta cauzione verrà svincolata al termine dell’asta per le Ditte non aggiudicatarie e, al contrario, trattenuta a titolo di cauzione definitiva alla Ditta aggiudicataria a garanzia dei pagamenti e del buon esito dei lavori fino al collaudo degli stessi.

Modalità di stesura e presentazione delle offerte

I plichi contenenti l’offerta redatta su apposito modulo allegato al presente bando dovranno pervenire, pena l’esclusione dall’asta, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero consegnate a mano presso il protocollo del Comune di COLLELONGO (AQ) entro le ORE 12,00 di Giovedì 22 febbraio 2018.

Le offerte dovranno contenere, in una unica busta:

·           modulo allegato al presente bando, contenente anche l’offerta, debitamente compilato in tutte le sue parti e sottoscritto con firma e timbro;

·           fotocopia di un VALIDO documento di riconoscimento a pena di esclusione;

·           cauzione provvisoria costituita come da presente bando.

Il tutto dovrà essere posto in plico chiuso recante la scritta “Offerta per la gara di vendita lotto boschivo PA n° 136 del Comune di COLLELONGO” nonché il nome e l’indirizzo del mittente, la data e l’ora dell’asta e dovrà essere firmato sui lembi di chiusura.

Il prezzo dovrà essere espresso in Euro e dovrà essere scritto in cifre ed in lettere, nonché sottoscritto dal legale rappresentante della ditta a pena di nullità. In caso di discordanza tra la misura espressa in cifre e quelle in lettere, prevarrà quella più favorevole per il Comune.

L’offerta costituisce implicita dichiarazione che il prezzo indicato risulta conveniente per la ditta e comprensivo di ogni onere ed incerto, ivi compresi quelli connessi alla sicurezza del cantiere.

Aggiudicazione

L’aggiudicazione sarà effettuata alla ditta che avrà formulato l’offerta più vantaggiosa per l’Ente. Non sono ammesse offerte in ribasso. Si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di un’unica offerta valida. In caso di parità di offerte si procederà a richiedere una offerta migliorativa alle ditte concorrenti che avranno presentato le migliori offerte. L’aggiudicazione sarà effettuata quindi alla ditta che avrà presentato la migliore offerta migliorativa.

L’aggiudicazione avverrà seduta stante, salvo il caso della necessità di richiedere offerte migliorative.

Modalità di pagamento

L’Aggiudicatario dovrà versare il prezzo offerto in tre rate:

·  la prima rata, pari al 40% del prezzo di aggiudicazione, dovrà essere pagata entro dieci (10) giorni dalla data di avvenuta aggiudicazione definitiva e comunque prima della stipula del contratto;

·  la seconda rata, pari al 50% del prezzo di aggiudicazione, dovrà essere pagata entro novanta (90) giorni dalla data di consegna del lotto boschivo e comunque prima di aver utilizzato il 50% dei materiali utili ritraibili;

·  la terza ed ultima rata, pari al restante 10% del prezzo di aggiudicazione, dovrà essere pagata entro centoventi (120) giorni dalla data di consegna del lotto e comunque prima di aver utilizzato l’80% dei materiali utili ritraibili.

In caso di ritardo decorreranno a favore dell’Ente proprietario gli interessi legali sulle somme non pagate, interessi che saranno liquidati in sede di collaudo. Qualora poi il ritardo durasse oltre un mese, l’Ente stesso potrà procedere alla rescissione del contratto.

Tali importi saranno pagati al Consorzio Forestale Le Valli dell’Orso sul Conto Corrente Postale 91191296 Bancoposta - IBAN: IT49 A076 0115 4000 0009 1191 296.

In caso di mancata sottoscrizione del contratto, il Consorzio incamererà la cauzione provvisoria prestata, fatto salvo il risarcimento degli eventuali danni subiti dal Consorzio.

Norme finali

La ditta aggiudicataria assume ogni onere per garantire l’osservanza delle vigenti disposizioni di legge in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro. Il Comune e il Consorzio Forestale Le Valli dell’Orso rimangono così sollevati da ogni responsabilità in materia restando in capo alla ditta ogni responsabilità in merito.

       Il Venditore non risponde per le operazioni di carico all’imposto né del transito dei mezzi dell’Aggiudicatario lungo le strade di collegamento dell’imposto con la viabilità ordinaria.

Sono inoltre a carico dell’acquirente:

·           L’I.V.A. nelle forme di legge all’atto dei pagamenti da aggiungere al prezzo di aggiudicazione. Il Consorzio emetterà regolari fatture.

·           Tutte le spese inerenti e conseguenti il contratto di compravendita, redazione, bolli, imposte e tasse, stabilite forfettariamente in € 1.000 (mille/00) oltre IVA nelle forme di legge, da saldarsi al Consorzio prima della stipula del contratto.

 

Fanno parte integrante del presente avviso il progetto esecutivo, con relativi pareri e prescrizioni e il Capitolato Generale d’Oneri. Ove si riscontrassero condizioni diverse fra il presente Avviso e il Capitolato Generale d’Oneri valgono quelle comunque più favorevoli al Venditore.

Si precisa che in seguito all’aggiudicazione del lotto boschivo l’aggiudicatario dovrà fare regolare istanza di consegna dello stesso alla Regione Abruzzo prima dell’inizio dei lavori, nominando un Responsabile di Cantiere o Capomacchia e tutte le figure previste dalla normativa vigente sulla Sicurezza sul Lavoro.

Il presente avviso non è soggetto a Codice Identificativo Gare (CIG) trattandosi di mera cessione di bene senza svolgimento di lavoro o servizio a favore del concessionario.

Per ulteriori informazioni e/o per prendere visione della particella martellata contattare il progettista Dott. For. Marco Perrino - Tel. 329 966 6210 - E-mail: perrino@dream-italia.net  .

 

Copia del progetto, del Capitolato e altra documentazione di cui al presente avviso può essere scaricata dal sito del Consorzio Forestale Le Valli dell’Orso all’indirizzo:

http://levallidellorso.consorziforestali.net/progetti/taglio-pa-136-collelongo-commercio

o richiesta al Consorzio forestale o al tecnico progettista.

 


 

Pettorano sul Gizio: nuova autorizzazione regionale alla concessione di utenza al CF Alto Gizio

pubblicato 26 gen 2018, 02:50 da Presidenza ForestAbruzzo

Con Determina regionale dpd147 del 22 gennaio 2018 la Regione Abruzzo ha autorizzato la concessione di utenza di terre civiche settore boschivo di cui alla deliberazione di Giunta Comunale n. 85 del 07.11.2017 del Comune di Pettorano sul Gizio (AQ) a favore del Consorzio Forestale Alto Gizio.

Il Consorzio quindi può riprendere le ordinarie attività di gestione forestale in applicazione del Piano di Gestione ed Assestamento forestale approvato con Delibera del Consiglio Comunale n° 2 del 10.02.1010 e purtroppo ancora in istruttoria presso la Regione Abruzzo, ma comunque applicabile in quanto adottato dall’Ente proprietario.

28 febbraio 2018: deposito della situazione patrimoniale dei consorzi con attività esterna

pubblicato 13 gen 2018, 03:17 da Presidenza ForestAbruzzo

Si ricorda che Il 28 febbraio 2018 scade il termine per il deposito della situazione patrimoniale dei consorzi con attività esterna il cui esercizio si è chiuso al 31 dicembre 2017. Per questi soggetti il termine per il deposito della situazione patrimoniale è di 2 mesi dalla chiusura dell'esercizio e, quindi, entro il 28 febbraio 2018.

Si precisa che l'espressione "situazione patrimoniale" contenuta nel Codice civile equivale a quella del bilancio delle società di cui all'art. 2423 C.C. in forza del richiamo letterale contenuto nell'articolo 2615-bis C.C. alle "norme relative al bilancio di esercizio delle società per azioni", il quale comprende, oltre allo stato patrimoniale, anche il conto economico e la nota integrativa. Non è necessario allegare il verbale di assemblea di approvazione del bilancio, né l’elenco dei soci.

Avviso d'Asta - 2° esperimento - Particella Assestamentale 136 Collelongo - Aggiornamento

pubblicato 18 dic 2017, 10:59 da Presidenza ForestAbruzzo   [ aggiornato in data 8 gen 2018, 01:53 ]

Collelongo, lì 8 gennaio 2018

AVVISO D’ASTA

2° esperimento

PER LA VENDITA A CORPO DEL LOTTO BOSCHIVO ASSEGNATO AL TAGLIO NELLA PARTICELLA ASSESTAMENTALE N° 136, IN LOCALITA’ “NAMMERICO” PER UNA MASSA LEGNOSA STIMATA DI CIRCA Q.LI 32.492 (STATO FRESCO) DI LEGNA DA ARDERE, IN TERRITORIO E DI PROPRIETA’ DEL COMUNE DI COLLELONGO (AQ).

SI RENDE NOTO

che il giorno Sabato 27 gennaio 2018 alle ore 12.00 c/o la Sala Consiliare del Municipio di COLLELONGO (AQ), alla presenza di un pubblico ufficiale, si procederà all'asta ad unico e definitivo incanto per la vendita del lotto boschivo di cui sopra.

 

Importo a base d’asta:

€ 74.731,60 (euro settantaquattrosettecentotrentuno/60 ) a rialzo.

(di cui € 47.438,32 di valore di macchiatico di competenza dell’Ente Proprietario e € 27.293,28 di spese tecniche ed amministrative di competenza del Consorzio. L’eventuale rialzo è di esclusiva competenza dell’Ente Proprietario).

Oltre IVA al 10% sul Valore di Macchiatico e al 22% sulle S.T.A. e spese di contratto, stimate in € 1.000 oltre IVA al 22%.

Oggetto d’asta: Compravendita di lotto boschivo costituito da Ha 18,43 bosco ceduo matricinato misto di latifoglie varie a prevalenza di faggio, radicate nel bosco in località “Nammerico” in agro e di proprietà del Comune di COLLELONGO (AQ) in grado di fornire circa Q.li 32.492 (stato fresco) di legna da ardere.

Ai fini della applicazione del Regolamento UE n° 995 del 20 ottobre 2010, Due Diligence, (“giusta diligenza”) si attesta che il Progetto e il Verbale di Assegno e Stima sono stati redatti dai Dott. For. Lorenzo Mini e Marco Perrino. Il Progetto è stato approvato dall’Ente Proprietario con Deliberazione di G.C. n° 1 del 27.1.2015 ed autorizzato dalla Autorità Forestale con Determinazione n° DPD/025/28 del 19 febbraio 2016.

L’Ente venditore determina qualità e quantità della legna che dovrà essere accettata dagli assegnatari non essendo ammessi reclami per difetti quantitativi o qualitativi.

 

Metodo d’asta e requisiti per l’ammissione

L'asta sarà tenuta col metodo delle offerte segrete da confrontarsi con l’offerta più vantaggiosa per l’Ente.

L’offerta proposta dovrà essere necessariamente a rialzo rispetto al Valore a base d’asta pari ad € 74.731,60 comprensiva di oneri tecnici amministrativi salvo quanto previsto dal presente avviso.

Per essere ammessi all'asta i concorrenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

1.     essere iscritta come Ditta Boschiva, alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura;

2.     essere iscritta nell’elenco delle ditte boschive a fini di attestazione dell’idoneità a condurre utilizzazioni forestali come da certificato rilasciato dalla Autorità forestale del territorio in cui si opera o, in alternativa, essere in possesso della attestazione di qualificazione alla esecuzione di lavori pubblici (art. 2, comma 1, lettera p) del D.P.R. 34/2000 rilasciato da un Organismo di attestazione SOA per la categoria OG13;

3.     di essere in regola con i pagamenti e gli adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi, nonché in tutti gli altri obblighi previsti dalla normativa vigente nei confronti di INPS, INAIL, ecc.;

4.     di non rientrare nei casi di esclusione di cui all’articolo 80 del D.Lgs. 50/2016;

5.     che l’impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta amministrativa, di amministrazione controllata o di concordato preventivo o che non sono in corso procedimenti per dichiarazione di tale situazione;

6.     che il concorrente si è recato sul luogo ove deve eseguirsi l’utilizzazione e che ha preso visione delle condizioni locali, di tutte le circostanze generali e particolari relative all’utilizzazione stessa, nonché del presente capitolato.

7.     aver prestato la cauzione provvisoria in ragione del 20% (venti percento) dell’importo offerto.

 Detta cauzione verrà svincolata al termine dell’asta per le Ditte non aggiudicatarie e, al contrario, trattenuta a titolo di cauzione definitiva alla Ditta aggiudicataria a garanzia dei pagamenti e del buon esito dei lavori fino al collaudo degli stessi.

Modalità di stesura e presentazione delle offerte

I plichi contenenti l’offerta redatta su apposito modulo allegato al presente bando dovranno pervenire, pena l’esclusione dall’asta, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero consegnate a mano presso il protocollo del Comune di COLLELONGO (AQ) entro le ORE 12,00 di Venerdì 26 gennaio 2018.

Le offerte dovranno contenere, in una unica busta:

·           modulo allegato al presente bando, contenente anche l’offerta, debitamente compilato in tutte le sue parti e sottoscritto con firma e timbro;

·           fotocopia di un VALIDO documento di riconoscimento a pena di esclusione;

·           cauzione provvisoria costituita come da presente bando.

Il tutto dovrà essere posto in plico chiuso recante la scritta “Offerta per la gara di vendita lotto boschivo PA n° 136 del Comune di COLLELONGO” nonché il nome e l’indirizzo del mittente, la data e l’ora dell’asta e dovrà essere firmato sui lembi di chiusura.

Il prezzo dovrà essere espresso in Euro e dovrà essere scritto in cifre ed in lettere, nonché sottoscritto dal legale rappresentante della ditta a pena di nullità. In caso di discordanza tra la misura espressa in cifre e quelle in lettere, prevarrà quella più favorevole per il Comune.

L’offerta costituisce implicita dichiarazione che il prezzo indicato risulta conveniente per la ditta e comprensivo di ogni onere ed incerto, ivi compresi quelli connessi alla sicurezza del cantiere.

Aggiudicazione

L’aggiudicazione sarà effettuata alla ditta che avrà formulato l’offerta più vantaggiosa per l’Ente. Non sono ammesse offerte in ribasso. Si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di un’unica offerta valida. In caso di parità di offerte si procederà a richiedere una offerta migliorativa alle ditte concorrenti che avranno presentato le migliori offerte. L’aggiudicazione sarà effettuata quindi alla ditta che avrà presentato la migliore offerta migliorativa.

L’aggiudicazione avverrà seduta stante, salvo il caso della necessità di richiedere offerte migliorative.

Modalità di pagamento

L’Aggiudicatario dovrà versare il prezzo offerto in tre rate:

·  la prima rata, pari al 40% del prezzo di aggiudicazione, dovrà essere pagata entro dieci (10) giorni dalla data di avvenuta aggiudicazione definitiva e comunque prima della stipula del contratto;

·  la seconda rata, pari al 50% del prezzo di aggiudicazione, dovrà essere pagata entro novanta (90) giorni dalla data di consegna del lotto boschivo e comunque prima di aver utilizzato il 50% dei materiali utili ritraibili;

·  la terza ed ultima rata, pari al restante 10% del prezzo di aggiudicazione, dovrà essere pagata entro centoventi (120) giorni dalla data di consegna del lotto e comunque prima di aver utilizzato l’80% dei materiali utili ritraibili.

In caso di ritardo decorreranno a favore dell’Ente proprietario gli interessi legali sulle somme non pagate, interessi che saranno liquidati in sede di collaudo. Qualora poi il ritardo durasse oltre un mese, l’Ente stesso potrà procedere alla rescissione del contratto.

Tali importi saranno pagati al Consorzio Forestale Le Valli dell’Orso sul Conto Corrente Postale 91191296 Bancoposta - IBAN: IT49 A076 0115 4000 0009 1191 296.

In caso di mancata sottoscrizione del contratto, il Consorzio incamererà la cauzione provvisoria prestata, fatto salvo il risarcimento degli eventuali danni subiti dal Consorzio.

Norme finali

La ditta aggiudicataria assume ogni onere per garantire l’osservanza delle vigenti disposizioni di legge in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro. Il Comune e il Consorzio Forestale Le Valli dell’Orso rimangono così sollevati da ogni responsabilità in materia restando in capo alla ditta ogni responsabilità in merito.

       Il Venditore non risponde per le operazioni di carico all’imposto né del transito dei mezzi dell’Aggiudicatario lungo le strade di collegamento dell’imposto con la viabilità ordinaria.

Sono inoltre a carico dell’acquirente:

·           L’I.V.A. nelle forme di legge all’atto dei pagamenti da aggiungere al prezzo di aggiudicazione. Il Consorzio emetterà regolari fatture.

·           Tutte le spese inerenti e conseguenti il contratto di compravendita, redazione, bolli, imposte e tasse, stabilite forfettariamente in € 1.000 (mille/00) oltre IVA nelle forme di legge, da saldarsi al Consorzio prima della stipula del contratto.

 

Fanno parte integrante del presente avviso il progetto esecutivo, con relativi pareri e prescrizioni e il Capitolato Generale d’Oneri. Ove si riscontrassero condizioni diverse fra il presente Avviso e il Capitolato Generale d’Oneri valgono quelle comunque più favorevoli al Venditore.

Si precisa che in seguito all’aggiudicazione del lotto boschivo l’aggiudicatario dovrà fare regolare istanza di consegna dello stesso alla Regione Abruzzo prima dell’inizio dei lavori, nominando un Responsabile di Cantiere o Capomacchia e tutte le figure previste dalla normativa vigente sulla Sicurezza sul Lavoro.

Il presente avviso non è soggetto a Codice Identificativo Gare (CIG) trattandosi di mera cessione di bene senza svolgimento di lavoro o servizio a favore del concessionario.

Per ulteriori informazioni e/o per prendere visione della particella martellata contattare il progettista Dott. For. Marco Perrino - Tel. 329 966 6210 - E-mail: perrino@dream-italia.net  .

 

Copia del progetto, del Capitolato e altra documentazione di cui al presente avviso può essere scaricata dal sito del Consorzio Forestale Le Valli dell’Orso all’indirizzo:

http://levallidellorso.consorziforestali.net/progetti/taglio-pa-136-collelongo-commercio

o richiesta al Consorzio forestale o al tecnico progettista.

 

1-10 of 94