COSA SONO

COSA SONO I CONSORZI FORESTALI

I consorzi forestali sono società di gestione del patrimonio agro-silvo-pastorale.

In pratica i proprietari pubblici e privati di aree agro-silvo-pastorali affidano ad un organismo di gestione i loro terreni affinché la gestione stessa sia più efficiente.

IL NOSTRO MODELLO DI CONSORZIO FORESTALE

I nostri sono dei consorzi forestali come consorzi volontari di diritto privato a maggioranza delle quote private. Ciò per evidenti ragioni di snellezza di gestione.

Ai nostri consorzi aderiscono

  • i comuni (o altri Enti) (o privati) proprietari dei terreni
  • il socio privato (normalmente in forma di consorzio cooperativo)
  • enti non direttamente proprietari dei terreni, ma interessati al settore, quali ad esempio, le Comunità Montane.

MISSIONE

I proprietari dei terreni (comuni, ecc.) aderendo al consorzio gli conferiscono mandato per la

Attuazione dei Piani di Gestione e assestamento

in tutte le sue parti e quindi:

1.     tagli di utilizzazione previsti dai piani

In tal caso l’attività del Consorzio copre tutto l’arco della attività: progetto di taglio, martellata, esecuzione del taglio, vendita del materiale legnoso;

2.    tagli di miglioramento

da realizzarsi ove economicamente possibile in modo diretto o accedendo a risorse pubbliche

3.    tagli di uso civico di legnatico

da realizzare secondo gli usi e costumi locali. Il consorzio segue quindi anche il taglio e la consegna a domicilio.

Piani di gestione e assestamento

Il consorzio procede alla elaborazione o revisione degli stessi utilizzando preferibilmente risorse pubbliche e/o i proventi di gestione.

Le linee del Piano di assestamento e/o gestione sono concertate con il proprietario prima dell’inizio della redazione e approvate dal proprietario prima dell’invio agli organismi preposti per l’approvazione definitiva.

Accesso a finanziamenti pubblici

Il Consorzio realizza sui terreni tutta la progettazione possibile al fine di accedere ai fondi che a tale scopo sono messi a disposizione dalla C.E.E., dallo Stato, dalla Regione. Quando tali progetti non sono ricompresi nel Piano di gestione e assestamento gli stessi sono  sottoposti alla preventiva approvazione del proprietario.

La progettazione riguarda sia gli aspetti direttamente forestali che, su richiesta dei soci, anche attività complementari.

Certificazioni

I consorzi e strutture associate sono soci del FSC "Forest Stewardship Council Working Group Italy", organismo per la Certificazione Forestale Sostenibile. Il Consorzio attiverà quindi le procedure per al certificazione della Gestione Forestale Sostenibile (FSC) e promuove le certificazioni sia FSC che PEFC.

Per tutte le attività il Consorzio segue, attraverso i propri soci, preferibilmente locali, tutti gli aspetti tecnici e amministrativi e operativi.

Concertazione

Il consorzio concerta con i proprietari le linee generali della gestione sia nella fase iniziale sia successivamente a scadenza periodica almeno annuale.

STRUTTURE IMPRENDITORIALI LOCALI

Il Consorzio forestale si attiva per la nascita e il potenziamento di strutture imprenditoriali locali, preferibilmente in forma cooperativa, che operino nel settore forestale, divenendo il braccio operativo del Consorzio.

Comments