NEWS‎ > ‎

L'evoluzione della materia forestale nelle politiche dello sviluppo rurale

pubblicato 11 set 2017, 10:12 da Presidenza ForestAbruzzo

L'importanza economica delle risorse forestali dell'Unione europea e il riconoscimento del loro valore culturale, sociale e ambientale, contrasta con l'assenza di una politica forestale comunitaria analoga a quella che si è sviluppata in ambito agricolo.

Le foreste, ampiamente considerate all'interno di altre politiche settoriali, hanno trovato attuazione quasi esclusivamente nelle politiche agricole e nelle politiche di sviluppo rurale.

Il comparto forestale si è progressivamente affrancato da quello agricolo, sviluppando da un lato una propria strategia autonoma, dall'altro integrandosi all'interno delle diverse fasi di programmazione delle politiche di sviluppo rurale, con le politiche per la conservazione e salvaguardia della biodiversità e per la lotta al cambiamento climatico.

Questo ha permesso di definire e realizzare interventi non più strumentali al settore agricolo ma destinati al miglioramento economico ed ecologico delle foreste, con particolare attenzione a quelle con funzioni protettive ed ambientali. Nel corso del tempo si è poi data sempre di più enfasi alla pianificazione forestale, quale strumento indispensabile per una attuazione efficace delle misure.

Viene inoltre, sottolineata l'importanza del coordinamento tra le strategie, i programmi territoriali di pianificazione settoriale e i Programmi regionali di sviluppo rurale.

Le diverse azioni messe a punto dall'Ue per il settore forestale, oltre ad aver subito l'influenza dal contesto normativo in cui venivano proposte, hanno anche risentito del livello e qualità di attuazione promossa dai singoli Stati membri.

Articolo completo di RAUL ROMANO su: www.agriregionieuropa.univpm.it.


Comments